Home

Descrizione sintetica della proposta progettuale

 

Questo  progetto CLIL potrebbe fornire un contributo interessante per mutare la realtà dell’apprendimento in termini di evoluzione dei contesti in cui la dimensione interattiva è centrata su contenuti linguistico-culturali significativi.

Senza  dubbio un percorso CLIL favorisce  un aumento della quantità di lingua a cui gli allievi saranno esposti e una maggiore qualità di esposizione alla stessa. La lingua inglese potrà essere utilizzata in uno scenario diverso rispetto ai contesti tradizionali di apprendimento dei contenuti disciplinari, inoltre gli alunni avranno l’opportunità di migliorare i livelli di competenza della lingua straniera.

L’insegnamento integrato di lingua e contenuti, che privilegerà un approccio di tipo interattivo, assicurerà un evidente livello qualitativo in quanto è richiesta una profondità di rielaborazione che non si realizzerebbe in un insegnamento tradizionale.

Il progetto si propone  di guidare gli insegnanti coinvolti, attraverso attività di team teaching , a sviluppare una serie di materiali CLIL anche digitali, di realizzare lezioni CLIL che saranno video-registrate grazie al laboratorio televisivo del liceo “A.Volta” (World Volta TV) e messe a disposizione dei colleghi della rete. Si creeranno discussioni, condivisioni di idee, materiali ed esperienze con i colleghi  nel forum del gruppo della classe virtuale appositamente creata sulla piattaforma MOODLE del liceo scientifico “A.Volta”.

Poiché le  competenze digitali sono un requisito essenziale per i giovani, gli insegnanti del liceo “A.Volta” hanno sempre  lavorato con i loro studenti per sviluppare una vasta gamma di competenze richieste da una società sempre più digitalizzata; a questo scopo le classi coinvolte in questo progetto sperimentano da anni porzioni di lezioni con la metodologia della “flipped classroom” utilizzando la piattaforma EDMODO.

Come parte essenziale delle attività, allievi e docenti saranno invitati a condividere idee, riflessioni, pensieri e  commenti, anche  via Twitter utilizzando un hashtag che sarà creato per l’occasione.

La metodologia del progetto darà la possibilità di proporre un insegnamento collaborativo tra il docente della disciplina (DNL) e quello della lingua straniera (LS) nella programmazione e nella progettazione dei moduli e delle unità didattiche, prevedendo una compresenza dei due insegnanti, solo in alcune fasi,  per poi evolvere verso un insegnamento indipendente.

Il supporto di un docente di madrelingua contribuirà a perfezionare la proposta che si vorrà realizzare.

 

 

Leave a Reply

*