Progetti 2019 2020

banner orientamento 1

FORNITURA LIBRI DI TESTO ART.…

Si porta a conoscenza, che in riferimento alla nota del Comune di Reggio Calabria prot....

Read more

INTERVENTI DI RECUPERO A SEGUI…

INTERVENTI DI RECUPERO A SEGUITO DELLE SOSPENSIONI DI GIUDIZIO. A.S. 2018 - 2019. AVVIO CORSI

CIRCOLARE n. 644  Interventi di recupero a seguito delle sospensioni di giudizio. A.S. 2018 -...

Read more

DECRETO DI PUBBLICAZIONE GRADU…

Decreto di pubblicazione graduatoria provvisoria selezione studenti classi prime Liceo Scientifico ad indirizzo sportivo -...

Read more

ASSEGNAZIONE BORSA DI STUDIO A…

Si comunica che è stato istituito il Fondo Unico per il Welfare dello studente e...

Read more

Il Volta c'era! - LAM in cammino per la democrazia sociale: Economia Etica e Solidale; Sovra-indebitamento; Consumi e sobrietà.

L’evento è stato introdotto da Maurizio Di Schino, giornalista inviato da TV 2000, seguito poi dalla presentazione di Marina Galati, Nino Sgrò e Francesco Gesualdi, i tre specialisti che hanno curato i laboratori del giorno successivo incentrati su tre temi differenti ma connessi: la buona economia, il sovra-indebitamento, il consumo e la sobrietà.

Nel laboratorio di “Economia etica e solidale”, curato dalla dottoressa Galati, Presidente del Comitato Etico di Banca Etica, e dal giornalista Di Schino, è stato analizzato il concetto di buona economia, cercando di rapportarlo alle diverse realtà territoriali rappresentate dai partecipanti all’incontro. La proposta emersa è quella di unire il presente e il passato in una forma di inter-generazione per legare le vecchie tradizioni alle nuove tecnologie; la parola chiave su cui concentrarsi è la biodiversità, oggi utilizzata anche in campo economico, per riuscire a mettere in relazione le diverse capacità e l’unicità dei singoli e creare così un sistema in cui tutti si possano sentire parte essenziale anche se in modo differente.

Il laboratorio intitolato “Sovra-Indebitamento: che fare?” organizzato da Nino Sgrò, referente regionale “Prestito della speranza” e responsabile dello sportello di consulenza finanziaria dell’Arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova,ha invece permesso ai partecipanti di condividere le esperienze personali, ampliando la discussione fino ad arrivare al cuore dell’argomento, cioè se è la persona che gestisce l’oggetto o viceversa, una domanda che tra l’altro è rimasta aperta e attorno alla quale si è creata un’idea comune circa l’importanza delle relazioni sociali e delle campagne di sensibilizzazione, rivolte soprattutto ai genitori, attente al futuro non solo economico dei giovani. La proposta conclusiva è stata dunque quella di invitare alla prossima edizione del laboratorio anche le associazioni delle famiglie al fine di far sviluppare la loro consapevolezza circa i possibili rischi economici cui tutti siamo costantemente sottoposti.

Il laboratorio “Tra consumo e sobrietà” è stato guidato da Francesco Gesualdi, responsabile del Centro Nuovo Modello di Sviluppo e da Giovanni Votano, responsabile dell’Associazione Microdànisma; si è trattato il tema del consumo responsabile,molti di noi disconoscono tutto il processo di produzione e commercializzazione e rischiano di essere, in modo inconsapevole, complici di gravi misfatti come lo sfruttamento minorile o lo spreco di un bene prezioso come l’acqua. Alla luce di tale riflessione l’obiettivo che è stato proposto è proprio quello di salvaguardare l’ambiente attraverso piccoli gesti quotidiani quali il riutilizzo dei contenitori, la spesa biologica, una maggiore attenzione verso lo spreco alimentare e la filiera produttiva.

L’esperienza non si è limitata ad un corso teorico e ad un dibattito ma si è arricchita di uno spettacolo teatrale “Pop Economix”, realizzato in collaborazione con Banca Etica e introdotto da Teresa Masciopinto (Responsabile Culturale Area Sud Banca Etica); in modo divertente abbiamo compreso l’origine della crisi globale che ci ha investito, partendo dalla crisi del 1929 fino a giungere all’analisi della caduta delle Torri Gemelle e al fallimento della banca Lehman-Brothers.

Un’esperienza formativa importante per capire che tutti, proprio tutti, siamo responsabili delle scelte economiche che facciamo e che possiamo riappropriarci del nostro diritto/dovere di scegliere consapevolmente per vivere in un mondo migliore, equo e solidale.

Interessate e avvincente, concreto e dettagliato, da rifare senza ombra di dubbio!

Un primo passo in cammino verso l’economia futura!

Arminio Maria, Manuardi Carmela, Serra Angelica, Ventura Marzia. (5° F - 5°E)

fin fiv2 fitet fitarco   logo Fed ginnastica italiana
           
logo Fit Logo FIJLKAM  logo fed ita pallacanestro LOGO -FIBa-300x300    
 logo-adspem web  AIL hospice logo-centaura
 avis  AIDO web